Dipartimento dell'Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi - Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Concluso il primo progetto “alternanza scuola-lavoro” MEF con gli studenti del Liceo Avogadro.

30 ore dedicate alla formazione dei liceali, a confronto con i vertici del Ministero, per il primo progetto pilota "alternanza scuola-lavoro" nell'ambito della riforma "la Buona Scuola” (legge 107/2015). Sono stati gli studenti del liceo scientifico statale "Amedeo Avogadro" di Roma, i primi protagonisti di un percorso formativo presso il MEF, che li ha visti coinvolti fino alla fine dell’anno scolastico. 

L’attività di formazione e orientamento, inaugurata il 15 marzo alla presenza del Capo Dipartimento dell'Amministrazione Generale del personale e dei servizi, Cons. Luigi Ferrara, del Direttore del personale, dott.ssa Valeria Vaccaro e del tutor del progetto, dott.ssa Patrizia Nardi, ha previsto, in base alla Convenzione stipulata con il Liceo scientifico statale "Amedeo Avogadro" il 5 febbraio 2016 (PDF, 3.27 Mb), circa trenta ore di apprendimento e di stage presso le strutture dipartimentali del Ministero con la collaborazione dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS) e della Consip.

Gli studenti dell’Avogadro hanno iniziato il loro percorso presso il Ministero dell’economia e delle finanze approfondendo le prime nozioni dell’ordinamento istituzionale italiano, delle istituzioni europee, delle organizzazioni internazionali, del bilancio dello Stato, della carriera diplomatica e del ruolo del funzionario internazionale. In relazione a quest’ultimo aspetto si segnala altresì che, grazie alla collaborazione interistituzionale avviata con il Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale nell’ambito della Commissione istituita ai sensi della legge 227 del 2010, gli studenti hanno potuto conoscere i percorsi di accesso alle carriere nelle organizzazioni internazionali.

Gli studenti sono passati poi alla “scoperta" del Dipartimento del Tesoro con una giornata dedicata a macroeconomia, educazione finanziaria e un focus sul patrimonio pubblico, emissione dei Titoli di Stato e una visita al corner Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Il rapporto con l’opinione pubblica e gli organi di informazione attraverso il lavoro dell’ufficio stampa, della comunicazione web e sui social media e dell’URP, sono stati i temi della quarta giornata di incontri che ha visto anche la visita alla Biblioteca e il percorso storico-artistico condotto con guide esperte attraverso le Sale storiche del MEF. 

L’11 maggio è stata la volta del Dipartimento Finanze: ai ragazzi è stata illustrata l’organizzazione delle Agenzie fiscali, è stata offerta una panoramica sui principi tributari presenti nella Costituzione, sulle principali (maggiori) imposte e sul fenomeno dell’evasione fiscale. 

Nell’incontro del 18 maggio si è parlato invece di anticorruzione.  Nell’appuntamento del 1° giugno, gli alunni del Liceo hanno avuto modo di approfondire l’informatica e la cyber security  con uno stage presso la Direzione Sistemi Informativi.  La giornata del 6 giugno è stata dedicata alla sicurezza sul lavoro, agli acquisti della PA e alla spending review: con uno stage presso Consip, il 7 giugno si è concluso il periodo formativo.

L’alternanza scuola-lavoro rappresenta un’innovazione storica per l’impianto formativo della scuola italiana perché, oltre a costituire un valido strumento di orientamento per i ragazzi che decidono di proseguire gli studi con un percorso universitario, punta ad aprire le porte delle scuole alle esperienze e alle competenze che si formano fuori dall’aula, unendo sapere e saper fare. Il Governo sostiene questo cambiamento anche finanziariamente con una dote annuale di 100 milioni di euro l’anno da destinare agli istituti che avvieranno progetti formativi nel triennio 2016-2018. Si stima che le diverse iniziative potranno coinvolgere circa 1 milione e mezzo di studenti.

La fase sperimentale del progetto pilota con il liceo Avogadro ha rappresentato per il MEF il punto di partenza per orientare, in termini più efficaci, le attività dei nuovi percorsi formativi richiesti dai diversi Istituti romani per l’anno scolastico 2016/2017.

Per definire i criteri di accesso ai progetti in “Alternanza Scuola-Lavoro” presso il MEF sono in corso di emanazione delle linee guida per rendere omogeneo l’approccio verso i diversi Istituti scolastici richiedenti che verranno rese note nelle prossime settimane.

Esplora