Dipartimento dell'Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi - Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Convegno al MEF: Acquisti trasparenti, la P.A. locale semplifica e spende meglio

Il 26 luglio si è svolto presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze il convegno “Acquisti trasparenti: la P.A. locale semplifica e spende meglio”. L’incontro ha fornito l’occasione per fare il punto sul processo di revisione della spesa, considerato dal Governo una delle riforme strutturali indispensabili per garantire efficientamento e risparmi nella Pubblica Amministrazione.

Dopo l’apertura dei lavori di Roberto Garofoli, Capo di Gabinetto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, sono seguite le relazioni introduttive di Luigi Ferrara, Presidente del Tavolo Tecnico dei Soggetti Aggregatori e dell'on. Yoram Gutgeld, Commissario alla Revisione della Spesa. Sono intervenuti Veronica Nicotra, Segretario generale dell’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), Paolo Berno, dirigente della Città metropolitana Roma Capitale (Soggetto Aggregatore) e Luigi Marroni, Amministratore Delegato di Consip (Soggetto Aggregatore).

Il convegno si è concluso con l’intervento del ministro Padoan che ha evidenziato come “confronti come questo di oggi sono la dimostrazione che la spending review va avanti e produce risultati, è un meccanismo allocativo che permette di risparmiare risorse per dare servizi ai cittadini. La revisione della spesa è un pezzo di riforma della pubblica amministrazione ed è un processo emblematico per le riforme strutturali: si cambiano i comportamenti a monte per ottenere risultati migliori a valle”. Il Ministro ha infine sottolineato che  il ritardo medio dei pagamenti di beni e servizi da parte del Ministero è sceso da 26 giorni nel primo semestre 2015 a 7 giorni nel primo semestre di quest'anno.

In tema di acquisti di beni e servizi della P.A. si segnala che è stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 173 del 26 luglio 2016, il Decreto ministeriale (PDF, 459 Kb) che definisce le caratteristiche essenziali delle prestazioni principali (il cd. benchmark) che saranno oggetto delle convenzioni Consip, la “Centrale acquisti” che gestisce il programma di razionalizzazione degli acquisti della P.A.. Si ricorda, inoltre, che dal 9 agosto 2016 scatta l’obbligo per gli Enti Locali (comuni e città metropolitane) di fare ricorso a Consip e ai Soggetti Aggregatori per gli acquisti riconducibili a 5 categorie merceologiche per le quali la spesa annua ammonta a circa 3 miliardi di euro: vigilanza armata, guardiania, pulizia immobili, manutenzione immobili e impianti, facility management immobili.

Documenti del convegno:

Per saperne di più vedi http://www.mef.gov.it/inevidenza/article_0230.html.

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora